La Petrolina

L’olio di sasso, infatti, aveva largo credito nella farmacologia. Tra il 1600 e il 1900 ne scrissero numerosi memorialisti. Molti i mali curati da questo “liquore” usato come unguento e anche diluito nel brodo: le tossi umide e secche, i dolori al petto, il tremore di cuore, gli stati d’ansia, il mal di stomaco e altri.

Nei primi anni del secolo XIX il prodotto entrò nella preparazione dei medicamenti utili per eliminare pidocchi e pruriti, vermi intestinali e reumatismi.  “La natura – si legge in un documento esposto - somministra il petrolio in un gran pozzo che si trova nel Piacentino, il quale è limpidissimo, trasparente, di colore tendente al topazio”.

La “Petrolina” della farmacia Corvi di Piacenza è tra le preparazioni farmaceutiche più note e per decenni è stata preferita al similare “Petroleum Roberts della Società Italo Britannica L. Manetti - H. Roberts & C. S.P.A”, rispetto al quale presentava una maggior stabilità dell’emulsione.

POGaMESchool - Piacenza Oil & Gas Excellence School

Via IV Novembre, 132, 29122 Piacenza – Italia |